🎁 Acquista tre prodotti e ottieni uno sconto del 15% 🎁

“È bello essere qui, la verità è che tutto arricchisce, il bene e il male, mi è sempre stato insegnato a prendere il lato positivo delle cose, sono caduto e mi sono rialzato tante volte ed è lì che, nella mia ultima caduta , dove è apparso Bioksan…”

I miei inizi a Bioksan

GONZALO va in Italia

Settembre 2019, disimparare per imparare, nuova azienda, nuovi colleghi, un ruolo diverso, nuove motivazioni e paure, ci sono sempre, ma soprattutto fame e voglia di lottare ancora e di dimostrare che non avrei dato l'opportunità che loro mi hanno dato io. spreco.

Sono entrato in Bioksan insieme ad altri 20 colleghi per lanciare sul mercato una nuova linea di prodotti: Line per essere all'altezza di un magnifico team di persone che era riuscito a posizionare Bioksan come punto di riferimento nel settore nutraceutico e ritagliarsi una nicchia nell'entusiasmante mondo delle visite mediche.

Non avevo mai visitato un medico per qualcosa che non fosse propriamente correlato a una malattia, un disturbo, un infortunio o una situazione che richiedeva la sua conoscenza; Stavo affrontando qualcosa di nuovo, con i relativi dubbi, paure e pregiudizi. Il nostro lavoro consiste nel trovare medici che vogliano offrire ai propri pazienti cure alternative per curare o prevenire le loro malattie, cercando di alleviare gli effetti collaterali e il consumo abusivo dei farmaci tradizionali, perché Bioksan ha a cuore la salute, il benessere delle persone e del pianeta , ricercando, progettando e distribuendo integratori alimentari senza prodotti chimici, naturali al 100% e clinicamente testati.

E voglio evidenziare la predisposizione e la preoccupazione con cui gli operatori sanitari affrontano questa situazione, ovviamente si riscontra di tutto, ma in termini generali ho riscontrato molto interesse e aiuto da parte dei medici, molto preoccupati e interessati a conoscere e offrire alternative senza effetti collaterali, dipendenza zero e che offrono molte garanzie in termini di risultati e qualità di vita per il paziente.

Una strada lunga, 3 anni senza smettere di imparare, circondati da un gruppo di persone che ti rialzano quando cadi, che hanno a cuore il bene comune e che ti rispettano, che sono mosse da una causa che va oltre il lavoro e le questioni economiche, perché siamo consapevoli e sicuri che ciò che facciamo rappresenta un cambiamento nel modo di affrontare le malattie e il grottesco abuso che facciamo dei farmaci.

E sono cresciuto notevolmente in questo periodo, dove ci sono state molte situazioni controverse, ma poco a poco ho raggiunto i miei obiettivi e quelli dell'azienda e ho assunto nuovi ruoli all'interno dell'azienda, sempre supportato da grandi leader, corsi di formazione , coaching, mentoring e apprendimento continuo per essere preparati e affrontare nuove sfide con garanzie.

Espansione in Italia.

fatti sull’Italia
Ora Bioksan è in un processo di espansione, con gli occhi puntati su altri paesi in cui può implementare il suo modello di business e, per me, è un enorme orgoglio poter essere parte di questo processo in Italia, dove va notato che è la più avanzata nell'utilizzo di prodotti naturali, con una quota di mercato superiore al 25% in Europa, fatturando quasi 4 miliardi all'anno e con più di 1.800 aziende direttamente dedite alla loro produzione e distribuzione.
bioksan in italia
Gonzalo Corrochano, Rafael Méndez e Joaquín Solloso. (Direttore Commerciale di Bioksan in Italia, Co-fondatore di Bioksan, CEO e Co-fondatore di Bioksan).

Una sfida entusiasmante dove l’obiettivo è creare una rete commerciale nazionale che possa avvicinare i nostri prodotti agli operatori sanitari italiani e dove ricoprirò l’incarico di Direttore Commerciale, assumendo questa entusiasmante sfida con la fiducia e il supporto di un’azienda che ha sviluppato un modello di business in cui salute, pianeta e persone si uniscono, per dare senso ad una filosofia aziendale nella quale mi sento totalmente coinvolto e identificato.

gonzalo bioksan
Gonzalo Corrochano sulle spiagge della Sardegna, 2007. La sua prima esperienza professionale in Italia.